Processione Religiosa

La Processione

Logo_AMIS_GranajaLa Processione Religiosa si tiene il giorno 7 luglio, Festa Patronale di Ivrea, per le vie cittadine; negli anni la Festa e la Fiera sono andate arricchendosi di iniziative volte a migliorare l’aspetto religioso con la riproposizione, nel 2000, della processione in onore del Santo Patrono della Città, San Savino, grazie soprattutto all’interessamento   dell’Associazione “Amiss ad Piassa d’la Granaja”. Lo storico Presidente Pierluigi Marta, l’allora Presidente del Comitato Fiere dottor Aldo Bessero e altri stretti collaboratori si recarono in visita dall’allora Vescovo di Ivrea Monsignor Arrigo Miglio per proporre un evento volto a coinvolgere l’intera popolazione. La Curia accolse con approvazione la proposta ed ancora oggi organizza l’evento con una partecipazione attiva e solida, mentre “Amiss ad Piassa d’la Granaja” si occupano del coordinamento.

Alcuni giorni prima della Processione vi è una emozionante e raccolta cerimonia di nomina dei Priori della Festa (denominata “Passaggio dei Ceri”) nell’elegante cornice della Chiesa di San Nicola dove, in presenza del Vescovo e dei suoi collaboratori, delle Autorità e del popolo, i Priori dell’anno precedente passano i ceri ai nuovi Priori della Festa. Il tutto ben gestito e organizzato dalla Signora Elisabetta Bonino De Masi, che da anni ormai si dedica alla ricerca dei Priori tra i quartieri della città.

11698630_10204754555088732_1648196890336565746_nLa Processione inizia alle ore 9:45 con una preghiera e la benedizione dell’urna contenente i resti del Santo Patrono presso la Chiesa di Sant’Ulderico, presieduta dal Vescovo, dai suoi prelati e a cui assistono i Priori. Alle ore 10:00, un cocchio elegante trainato da una coppia di cavalli bianchi si presenta in Piazza Vittorio Emanuele II, proprio a fianco la Chiesa di Sant’Ulderico. Ai lati dell’uscita della Chiesa si posizionano gli Alfieri con i loro storici stendardi delle Parrocchie o rioni cittadini e attendono l’uscita dell’urna che viene portata a spalle da un gruppo di volontari ed è affiancata dai Priori che sfilano con i ceri accesi: in testa alla colonna il Vescovo Monsignor Edoardo Aldo Cerrato è seguito dai suoi prelati. Una musica soave, suonata da una banda musicale, accompagna il passaggio dell’urna che fa un giro intorno alla Piazza, seguita da un lungo corteo. Il Vescovo viene accolto dalle Autorità che lo attendono davanti al Palazzo del Comune. Quando finalmente l’urna viene sistemata sul cocchio, la Processione si incanala a passo d’uomo per via Palestro in un religioso silenzio, interrotto solo dalle preghiere, dalla storia del Santo e dalle musiche della banda. Essa percorre via Palestro, Piazza Balla, via Cuniberti, via San Varmondo Arborio e raggiunge il Duomo, davanti al quale il Cocchio si ferma; l’urna viene nuovamente caricata a spalle dai volontari e la Processione prosegue fino all’interno della Chiesa dove viene celebrata la Santa Messa da Monsignor Vescovo.

11737814_10204754521327888_9126467001449568875_nNel corso degli anni sono molti i gruppi di volontari che si sono proposti per accompagnare l’urna del Santo durante la Processione: lo scorso anno è stata la volta del Gruppo Alpini sezione di Ivrea.

Al termine della Santa Messa, il gruppo di fedeli viene accolto in Vescovado per un rinfresco e poi si disperde per darsi appuntamento all’anno successivo.

Pagine Correlate

Priori

Approfondisci